Assegno unico figli

18 Gen 2022

A marzo 2022 parte il nuovo Assegno Unico e Universale che sarà destinato a tutte le figlie e i figli fino a 21 anni,a prescindere dalla condizione lavorativa dei genitori Sostituirà tutti i benefici precedenti (Anf e detrazioni per figli e bonus nascita e bebè).

Da gennaio è possibile fare domanda per ricevere l’assegno che avrà un importo variabile in base al proprio Isee e alla composizione del nucleo familiare. L’erogazione dell’Assegno Unico sarà disposta direttamente da Inps ogni mese e non più in busta paga.

L’Assegno Unico avrà come unico parametro selettivo l’ISEE, l’indicatore della situazione economica della famiglia, in base al quale sarà determinato l’importo spettante per ciascun figlio e figlia, favorendo un equilibrio tra universalità e progressività della misura.

Per tutte le informazioni più dettagliate, per fare l’Isee, per ricevere aiuto nella compilazione della domanda, potete rivolgervi alle delegate e ai delegati Cgil nel vostro luogo di lavoro, alle nostre sedi Cgil e alle sedi Inca e Caaf

Il testo del decreto legislativo n.230 istitutivo dell’Assegno Unico e Universale per figli,  approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 23 dicembre, dopo aver ricevuto i pareri delle Commissioni parlamentari competenti è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 309, del 30-12-2021) (rettifica pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 3 gennaio contenente le Tabelle 1 e D mancanti nella pubblicazione precedente).

L’Assegno unico e universale per i figli a carico è per tutti. Per richiederlo potete presentarvi alla sede del patronato Inca più vicina a casa vostra, dopo aver ottenuto un Isee valido grazie all’aiuto dei Caaf Cgil