COMUNICATO STAMPA TEATRO REGIO

26 Giu 2020

Nella giornata di ieri è stato firmato dalle RSU del Teatro Regio di Torino l’accordo in deroga che permette la proroga di 45 giorni dei contratti a tempo determinato in scadenza il 30 giugno. I lavoratori coinvolti in questo accordo sono 15 e contestualmente sono stati rinnovati dalla Fondazione altri 27 lavoratori a tempo determinato.
La Slc Cgil è rammaricata che non siano stati posti in essere le procedure dei bandi di concorso e la ridefinizione delle dotazioni organiche premesse al precedente accordo del 2019, anche esso già in deroga, ed esprime contrarietà alla mancanza di un programma estivo più volte suggerito e sollecitato alla Sovrintendenza del Teatro Regio, poiché esso avrebbe permesso una vicinanza alla città e una spinta alla ripresa culturale dopo un periodo traumatico che ha di fatto bloccato tutte le realtà dello spettacolo e della produzione culturale.
Come più volte esposto alle istituzioni e al Teatro stesso, il Regio è una realtà riconosciuta a livello mondiale con altissime professionalità e avrebbe dovuto essere il baricentro dei programmi di riapertura post-covid, rappresentando così un volano per tutte le altre realtà culturali della Città di Torino e della Regione Piemonte.
Questa è un’occasione perduta e difficilmente recuperabile, soprattutto in questo momento dove l’incombenza del commissariamento rischia seriamente di deprimere il Teatro e sottrarre un preziosissimo patrimonio culturale alla Città di Torino.