Sanità privata: nel tragitto piemontese del Giro d’Italia lavoratori e lavoratrici “presenti” per protestare contro il mancato rinnovo del contratto.Le foto

24 Mag 2019

Novi Ligure, Cuneo, Pinerolo, Oleggio: le tappe piemontesi del Giro d’Italia del 22, 23, 24, 26 maggio vedranno la presenza con striscioni, bandiere e cartelli dei lavoratori e delle lavoratrici della sanità privata, che da 12 anni attendono il rinnovo del contratto.
Dal 2007 i lavoratori e le lavoratrici della sanità privata attendono che venga loro rinnovato il contratto nazionale ARIS (Associazione Religiosa Istituti Socio Sanitari) e AIOP (Associazione Italiana Ospedalità Private) e, dopo un anno di apertura del negoziato nazionale, non si è ancora raggiunta l’intesa. Questa situazione è inaccettabile, dopo ben 12 anni di vuoto contrattuale lavoratori e lavoratrici vedono calare non solo il potere di acquisto delle loro retribuzioni ma anche il proliferarsi di contratti che hanno abbassato diritti e salari.
In Regione Piemonte, presso l’associazione Aris, lavorano circa 1.150 lavoratrici e lavoratori, nell’associazione Aiop circa 3.045. L’ARIS è attiva in ambito nazionale da oltre cinquant’anni e rappresenta una realtà di Istituzioni particolarmente vasta e complessa, sia per le finalità che per l’eterogeneità delle attività. E’ costituita da strutture sanitarie e socio-sanitarie: istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, ospedali classificati, presìdi, case di cura, centri di riabilitazione, residenze sanitarie assistenziali ed ex-istituti psichiatrici convenzionati.
Le strutture aderenti all’Associazione ARIS, rappresentano una rilevante componente del mix pubblico-privato, operante senza fine di lucro, con un’offerta globale di assistenza socio-sanitaria sul territorio nazionale di circa 26.000 posti-letto di cui 15.000 circa dell’area ospedaliera e di circa 11.000 posti-letto dell’area extra-ospedaliera. Circa 10.000 sono inoltre gli assistiti dell’area semi-residenziale ed ambulatoriale in carico ai centri di riabilitazione ed alle residenze sanitarie assistenziali.
L’AIOP Piemonte conta 33 strutture, rappresenta 500 Case di cura operanti su tutto il territorio nazionale con oltre 53.000 posti letto di cui 45.000 accreditati con il Servizio sanitario nazionale, 26 centri di riabilitazione con 2.000 posti letto di cui 1.800 accreditati e 41 RSA con 2.800 posti letto tutti accreditati.