Agenzia delle Entrate: straordinaria partecipazione alle iniziative di lotta del 19 settembre

Meglio di ogni ragionevole previsione.

In tutta Italia migliaia di lavoratrici e lavoratori dell’Agenzia delle Entrate sono stati protagonisti di una grande giornata che ha dimostrato l’orgoglio, la dignità professionale, il senso di appartenenza di una comunità che svolge con professionalità e impegno il proprio lavoro al servizio del Paese.

Iniziative articolate su tutto il territorio nazionale con manifestazioni, sit in e cortei, che hanno visto bloccare la quasi totalità dei front –office, dimostrando la piena condivisione del personale degli obiettivi di una vertenza unitaria che mette al centro  non solo la piena valorizzazione del personale, ma anche la necessità di una macchina fiscale sempre più adeguata alle esigenze ed alle aspettative dei cittadini e  delle politiche di crescita e sviluppo.

Ma nonostante mesi di mobilitazione e rivendicazioni sacrosante le risposte ancora non ci sono .

Anzi l’assenza dei rappresentanti del Governo e del vertice dell’Agenzia durante la partecipata manifestazione di stamani presso il MEF in Via venti settembre a Roma dimostra, da un lato l’incredibile sottovalutazione dei vertici  delle ragioni della vertenza e della nostra capacità di mobilitazione, e dall’altra la mancanza di qualsivoglia risposta concreta da parte loro,  a distanza di  5 mesi dall’inizio della mobilitazione.

E’ chiaro a questo punto che la mobilitazione non può fermarsi,  ma deve continuare con sempre maggiore intensità, con le modalità che comunicheremo unitariamente nelle prossime ore,  per ottenere le risposte che il personale merita. 

Roma, 19 settembre 2017

FP CGIL  Boldorini
CISL FP Silveri
UIL PA Cavallaro
CONFSAL/UNSA/SALFi   Callipo- Sempreboni -Sparacino
FLP Cefalo -Patricelli