27 marzo: Sciopero nazionale Anaste

20 Mar 2017

Le lavoratrici e i lavoratori di tutte le strutture Anaste scioperano contro le inaccettabili proposte dell’associazione imprenditoriale:
– Aumento dell’orario di lavoro da 38 a 40 ore settimanali
-Riduzione dal 15% al 5% della maggiorazione per il lavoro straordinario
-Riduzione, fino all’azzeramento, dei permessi retribuiti

Facendo seguito alle precedenti comunicazioni, vi inviamo la proclamazione dello sciopero nazionale Anaste per il 27 marzo prossimo, già inviata alla Commissione Nazionale di garanzia ed alla Associazione datoriale il 10 marzo u.s., affinché la possiate usare, laddove necessario, anche per tutte quelle realtà che applicano il CCNL Anaste senza aderire all’ associazione, e per procedere alla definizione dei contingenti minimi per i servizi essenziali.

Non sfugge certo l’importanza della riuscita dello sciopero, visto che Anaste è l’unica associazione che non ha rinnovato neanche il triennio 2010-2012, e che la vertenza è sicuramente osservata dalle altre associazioni datoriali del comparto.

Lo sciopero e la mobilitazione sono occasioni per riaffermare i contenuti delle piattaforme presentate a tutte le controparti del comparto, nella prospettiva del contratto di settore, che deve vedere un avanzamento delle condizioni normative ed economiche e la valorizzazione delle professionalità di tutti i lavoratori e le lavoratrici impegnati in servizi di fondamentale importanza per la tenuta del welfare nel nostro territorio.

Fraterni saluti

FP CGIL SSAEP Denise Amerini Francesca
Capo Area FPCGIL Sanità e SSAEPDe Rugeriis Responsabile

2017-ScioperoAnaste-1