17 marzo 2017: 8 ore di sciopero contratto nazionale gas-acqua filctem-cgil femca-cisl uiltec-uil

CONTRATTO NAZIONALE GAS ACQUA
La trattativa, a distanza di 14 mesi dalla scadenza del CCNL, si è interrotta a causa delle ancora rilevanti distanze riscontrate sia sul piano normativo che su quello economico.
Parte Normativa
Richiesta di peggiorare la normativa del mercato del lavoro, inserimento del demansionamento professionale, superamento indennità uscita turno con mantenimento del solo 50%, forte abbassamento della percentuale di maggiorazione dello straordinario per le ore dalla 38a alla 40a ora, richiesta di deroghe per adibire il personale in particolari circostanze a lavori dequalificanti, inasprimento delle sanzioni e inserimento come motivazioni per il licenziamento in tronco dello “scarso rendimento” e il “non raggiungimento del luogo di intervento nei tempi stabiliti da parte dei lavoratori in reperibilità”
Parte economica
Richiesta di portare al parametro 144,3 l’addensamento medio su cui calcolare l’aumento contrattuale ( precedente contratto parametro a 139,6), aumenti sui minimi di 60€ in due tranches
Le controparti dimostrano con le loro richieste provocatorie, di voler pesantemente attaccare i diritti e il salario dei lavorati del settore gas acqua

VOGLIAMO UN CONTRATTO NAZIONALE DIGNITOSO VENERDI’ 17 MARZO 2017  8 ORE DI SCIOPERO

con presidio regionale dalle ore 10.00 alle ore 12.00 davanti alla Sede di Confservizi Piemonte Corso Siccardi, 15 Torino

FILCTEM-CGIL   PALUMBO ELENA
FEMCA-CISL LORENZI GIANCARLO
UILTEC-UIL  FASETTI FLAMINIO

2017-17-03-Vola ScioperoFilctem Gaspdf