TUTTI GLI APPUNTAMENTI DEL PRIMO MAGGIO IN PIEMONTE

10 Apr 2016

Un Primo maggio ricco di appuntamenti quello organizzato da Cgil Cisl Uil Piemonte per celebrare la festa del lavoro che quest’anno si celebra a livello nazionale nella vicina Genova e che ha come slogan: “Più valore al lavoro. Contrattazione-occupazione-pensioni”.

Ecco tutte le iniziative in programma nei principali centri della regione.

Oltre al tradizionale corteo di Torino, con partenza da piazza Vittorio e arrivo in piazza San Carlo, dove è previsto il comizio conclusivo del segretario Uil, Gianni Cortese, sono numerose le manifestazioni che si svolgono unitariamente in tutta la regione. (vedi articolo)

Novara, concentramento alle ore 9.30 in piazza Cavour, corteo e conclusione della manifestazione in piazza Gramsci, accompagnati dalla marching band “88 Folli”. Coordinati dal segretario generale Cisl, Piemonte Orientale, Luca Caretti, intervengono due esponenti del settore pubblico e privato e il segretario generale Uil Novara e Vco, Raffaele Arezzi. Il comizio conclusivo è affidato al segretario nazionale Cgil, Serena Sorrentino. Sempre nel novarese, sono previste manifestazioni a Carpignano Sesia, dove parlerà Antonio Manfredi della Fnp Cisl del Piemonte Orientale e a Romagnano Sesia.

Biella il corteo partirà alle 10 da Piazza Martiri della Libertà e si concluderà ai Giardini Zumaglini con l’intervento conclusivo, a nome di Cgil Cisl Uil, del segretario regionale Cgil, Elena Ferro.

Vercelli, il ritrovo è per le ore 10 in Corso Libertà (Bar Principe). Dopo il corteo per le principali vie cittadine, comizio conclusivo al Palazzo Vecchio (detto dei Pesci) della segretaria regionale Cgil, Graziella Rogolino.

Sempre in provincia di Vercelli ci sarà una manifestazione a Borgosesia, con intervento finale di Elena Palumbo, della Filtcem Cgil regionale. A Trino parla invece il segretario Cisl Piemonte Orientale, Francescantonio Guidotti.

Nel Verbano Cusio-Ossola la manifestazione si svolgerà nella città di Omegna con ritrovo in Piazza Madonna del Popolo. Dopo il corteo per le vie cittadine, intervento conclusivo di Claudio Stacchini, segretario regionale della Cgil, in piazza XXV Aprile (Municipio) alle ore 11.

Ad Alesssandria la celebrazione inizierà alle ore 10 in Piazzetta della Lega, con i saluti del Sindaco di Alessandria, seguito dagli interventi di alcuni rappresentanti dei lavoratori per poi concludersi con il comizio di Sergio Didier, segretario generale Cisl Alessandria-Asti, in rappresentanza di Cgil-Cisl-Uil provinciali. La manifestazione sarà anche arricchita da momenti musicali grazie alla partecipazione del Corpo Musicale Bandistico del Comune di Alessandria.

Oltre alla manifestazione alessandrina vi sono in programma altri due appuntamenti a livello territoriale: aNovi Ligure il concentramento avverrà alle ore 10 davanti alla Stazione Ferroviaria (Piazza Flacone Borsellino), a seguire il corteo per le vie cittadine fino ai giardini pubblici (Piazzale Partigiani) per il comizio finale di Tonio Anselmo, Segretario Cisl Alessandria-Asti.

Ovada la tradizionale manifestazione sarà conclusa dal comizio di Paola Bisio della Segreteria UIL territoriale.

Ad Asti invece il ritrovo è alle 8,30 nel piazzale della Way Assauto, con concentramento alle ore 9.30 ai giardini pubblici. Dopo il corteo per le vie della città, comizio finale in Piazza Alfieri di Nicola Marongiu, responsabile della contrattazione sociale della Cgil nazionale.

La Festa nazionale del Lavoro si svolgerà in contemporanea a Genova, con il concentramento in Piazza Della Vittoria a partire dalle ore 9,30, e il corteo che si muoverà intorno alle 10,30 per raggiungere Piazza De Ferrari. La manifestazione si concluderà intorno alle 13,30 con il comizio dei Segretari Generali di Cgil Cisl e Uil, Camusso, Furlan e Barbagallo.